en English
X

Select Language

Powered by Google TranslateTranslate

We hope you will find the Google translation service helpful, but we don’t promise that Google’s translation will be accurate or complete. You should not rely on Google’s translation. English is the official language of our site.

en English
X

Select Language

Powered by Google TranslateTranslate

We hope you will find the Google translation service helpful, but we don’t promise that Google’s translation will be accurate or complete. You should not rely on Google’s translation. English is the official language of our site.

Decisione sulla neutralità della rete 2015: cosa significa veramente per te?

Neutralità della rete ti sei confuso? Non sei solo!

Vale davvero la pena di celebrare la decisione della Commissione federale delle comunicazioni per regole più severe sulla neutralità della rete? Beh, dipende da chi chiedi. Se hai già sentito questo termine (forse sul Spettacolo di John Oliver la scorsa estate), ma non sei ancora sicuro di dove ti trovi o perché sia ​​importante, abbiamo una carrellata delle basi e alcune riflessioni sul motivo per cui nessuno in America noterà il cambiamento dopo la storica decisione della FCC.

 

 

"Attiva il blocco delle maiuscole e vola, mie belle!" ~ John Oliver

Che cos'è la neutralità della rete?

La neutralità della rete è l'idea che i fornitori di servizi Internet dovrebbero consentire l'accesso a tutti i contenuti, indipendentemente dalla fonte, senza favorire o bloccare determinati prodotti o siti Web. Ad esempio, servire più velocemente i contenuti di alcune aziende perché pagano di più. Net Neutrality riguarda il governo che regola Internet in modo simile ad altre utility, come l'acqua e l'energia elettrica. Fondamentalmente, Net Neutrality == un Internet aperto e gratuito.

Cosa ha fatto la FCC questa settimana?

La FCC ha emanato nuove regole (spiegato qui) che aiuterà a impedire ai provider di servizi Internet (ISP) come Comcast e Time Warner di addebitare di più a determinati fornitori di contenuti, creando diversi livelli di velocità di Internet a seconda di quanto sono stati pagati i colossi via cavo. Alcuni dicono che le misure messe in atto (con un linguaggio come “giusto e ragionevole”) sono troppo vaghe e saranno difficili da applicare.

Perché Comcast non è felice?

Ebbene, la loro argomentazione (che hanno speso decine di milioni per assicurarsi che Washington ne fosse al corrente) è incentrata sul fatto che attualmente non fanno pagare ai fornitori di contenuti tariffe diverse. Tuttavia, se guardi il clip di John Oliver sopra, vedrai che le velocità di Netflix sono diminuite durante le negoziazioni con Comcast. Oliver l'ha paragonato a uno shakedown della mafia. D'altro canto, 

Beh, in un certo senso. Ciò su cui Netflix e Comcast stanno davvero combattendo è qualcosa chiamato "interconnessione" o "peering", in cui i siti con traffico particolarmente intenso devono pagare di più per una capacità aggiuntiva. Comcast afferma che Netflix dovrebbe essere accusato di utilizzare risorse aggiuntive, mentre Netflix pensa che sia stato fortemente armato nel biforcarsi più di quanto dovrebbe.

Le nuove norme sulla neutralità della rete danno alla FCC un controllo su questi accordi per determinare se sono "giusti e ragionevoli", ma tale standard è così vago da porre una questione già complicata difficile da applicare. Nel presidente Wheeler proposta, i fornitori di banda larga sono autorizzati a fare praticamente tutto ciò che vogliono purché difendano le loro azioni come "ragionevole gestione della rete", che, come The Verge sottolinea, è "un termine che gli ISP hanno già utilizzato per giustificare la congestione nei punti di interconnessione".

Il Congresso farà qualcosa per fermarlo?

Questa è una domanda interessante. Anche se potrebbero, probabilmente non ci proveranno. Secondo Deadline, “Sen. John Thune (RS.D.) e Rep. Fred Upton (R-Mich.) Hanno entrambi detto che cercheranno di impedire che le regole entrino in vigore. Le regole FCC devono ancora essere approvate dall'Office of Information and Regulatory Affairs prima di entrare nel registro federale. Tuttavia, con milioni di persone che affermano di volere il regolamento e il presidente Obama che afferma che avrebbe posto il veto a qualsiasi tentativo del Congresso di fermare l'entrata in vigore delle regole di neutralità della rete, è improbabile che il Congresso guidato dai repubblicani ci provi.

Il mio costo di Internet diminuirà?

Ahimè, molto probabilmente no. La decisione sulla neutralità della rete da parte della FCC non influirà immediatamente sulla velocità o sui costi di Internet. Se guardi i dati, gli Stati Uniti hanno alcuni dei Internet più lento e costoso connessioni trovate nel mondo. Bene, siamo migliori di molti del terzo mondo, ma molti altri paesi sono molto più avanti di noi quando si tratta di Internet veloce ed economico. Molto di questo ha a che fare con la mancanza di concorrenza quando si tratta di fornitori di servizi Internet negli Stati Uniti. Ne parleremo un po 'più avanti.

L'SSL Takeaway

No, questa storia non si riferisce a SSL in modo facilmente riconoscibile. Detto questo, la neutralità della rete è un problema che riguarda tutti noi e sarà presente negli anni a venire. John Oliver è stato in grado di radunare molte persone per agire e far sapere alla FCC che volevano un Internet gratuito - per non parlare di tutti gli altri attivisti che hanno lavorato duramente per mesi e mesi - ma non pensare per un momento che il colosso le aziende smetteranno di spendere soldi per ottenere ciò che vogliono. La neutralità della rete è ancora una questione complessa che deve essere monitorata.

Mentre una regolamentazione lassista di Internet può essere migliore per alcune grandi aziende (cioè i fornitori di servizi), molti altri mega-corpi (come Google, Amazon e molti altri) si sono mobilitati dietro la neutralità della rete. L'idea che la crescita di Internet rallenterà a causa della regolamentazione della FCC è ridicola a molti livelli. Comcast è seconda in linea (dopo il complesso militare-industriale) per spese aziendali per lobbisti a Washington.

Rimangono molte domande, come perché c'è così poca concorrenza. Quasi un terzo degli americani non ha scelta per il proprio provider di servizi Internet, un numero che potrebbe aumentare se Comcast si fonde con Time Warner. Quando la cosiddetta "disaggregazione dell'ultimo miglio" è stata superata, la possibilità di una maggiore concorrenza è stata ridotta. Tuttavia, alcune normative su Internet per proteggere dalle grandi aziende sono meglio di niente. Almeno per ora.

Si spera che non abbiamo appena applicato un cerotto su un problema enorme, sperando che vada via.

È prevista una festa per la neutralità della rete? O stai cautamente aspettando cosa succederà dopo? Ad ogni modo, lasciaci un commento qui sotto e facci sapere!

Articoli Correlati

Iscriviti alla Newsletter di SSL.com

Cos'è SSL /TLS?

Riproduci video

Iscriviti alla Newsletter di SSL.com

Non perdere nuovi articoli e aggiornamenti da SSL.com